Home Turismo Avetrana, Cosa Vedere, Cosa Fare, Storia, Informazioni Utili e Meteo

Avetrana, Cosa Vedere, Cosa Fare, Storia, Informazioni Utili e Meteo

Avetrana

Avetrana è un paese della Regione Puglia, situato nella Provincia di Taranto, che vanta circa 6500 abitanti. Dista 42 km dalla città di Taranto ed è situata a 62 metri sul livello del mare.

 

Storia

Il nome di questa bella cittadina non è sempre stato quello attuale. Fino al XIX secolo il suo nome era Vetrana. Ad oggi non si è sicuri dell’etimologia del nome, quello di cui si è certi è che il suo nome risale al periodo romano.

Avetrana era abitata sin dall’antichità. I primi abitanti erano sul territorio già nel Neolitico. Sulla via Tarantina, nella zona della Masseria della Marina, ci sono alcune tracce di un villaggio preistorico che era composto da capanne. Si presume che questo villaggio risalga al VI millennio avanti Cristo. Ma questo non è l’unico luogo frequentato in antichità. Alcuni reperti, gelosamente custoditi nel Museo Marta, il Museo Nazionale di Taranto, dimostrano che, sempre nel Neolitico, l’uomo viveva anche presso le Grotte nel Canale di San Martino.

Nella parte Nord di Avetrana, in zona Strazzati – Sinfarosa, sono stati poi rinvenuti importanti ritrovamenti, tra cui diverse armi dell’età del bronzo.

I resti di una Villa Romana del II secolo avanti Cristo sono stati rinvenuti in località San Francesco. La villa era ben collegata, era infatti nei pressi dell’antica via Sallentina, una strada di origini messapiche che univa la città di Taranto a quella di Otranto, passando per alcuni dei centri abitati più importanti dell’epoca come Manduria, Ugento, Alezio e Nardò.

 

Cosa Vedere

Torrione

Tra i luoghi da vedere e da visitare ad Avetrana vi è sicuramente il Torrione. Si tratta dei resti di un vecchio castello di cui però non si conoscono le sue origini. Si presume però, che si trattasse di un castello normanno edificato tra il 1050 ed il 1070, appunto durante il periodo in cui i Normanni conquistarono la Puglia.

 

Chiesa Madre

La Chiesa Madre di Avetrana fu costruita tra il 1743 ed il 1756. L’edificio sorge dalle “ceneri” di uno molto più vecchio, appartenente al XV-XVI secolo che era crollato a causa del famoso terremoto di Nardò (20 febbraio 1743).

 

Palazzo Baronale

Il Complesso del Palazzo Baronale, o se preferite Palazzo Imperiali si affaccia su largo Cavallerizza. Le prime strutture furono edificate dai Pagano, altre invece dagli Albrizzi. La famiglia Imperiali aggiunse un’ulteriore ala nel XVII secolo, la più imponente.

 

Castello e Casale Medievale di Modunato

Si tratta di una struttura esterna al centro abitato. Non si trova nel borgo cittadino ma a tre chilometri di distanza, sulla strada provinciale che porta a Salice.

 

Zone Archeologiche

Per gli appassionati, la zona di Avetrana offre davvero tanto da vedere. Come è possibile leggere dalla sua storia, Avetrana è stata abitata sin dall’antichità e difatti sono tante le zone in cui sono stati rinvenuti preziosi resti archeologici. Presso il Torrione medioevale è presente una mostra archeologica.

 

Cosa Fare

Ad Avetrana ci sono, durante tutto l’arco dell’anno, diverse feste che ravvivano il paese e portano diversi turisti, non solo dalla Provincia di Taranto ma anche da gran parte del Salento.

 

Festa di San Antonio Abate

Il 17 gennaio ad Avetrana si festeggia San Antonio Abate. La tradizione vuole che vi sia una piccola processione con la banda seguita dalla classica benedizione del pane e degli animali. Infine, la sera. si accende un grande falò per avere la protezione di San Antonio Abate. Da qui viene il famoso detto, in dialetto, “Sant’Antoni ti lu fuecu”.

 

Carnevale

La Pro Loco di Avetrana organizza, durante il periodo di carnevale, il Carnevale Avetranese, con una sfilata di mascherine e carri allegorici.

 

Tria di San Giuseppe

Il 19 marzo si celebra la Tria di San Giuseppe. E’ una festa dove, a mezzogiorno, vengono benedette dal sacerdote delle tavole piene di tria (una pasta fresca simile alle tagliatelle). Quanto benedetto viene poi distribuito tra i presenti. Questa è un’antica tradizione che ricorda quanto avveniva anni or sono, quando i benestanti di Avetrana organizzavano tale offerta nei confronti dei cittadini più poveri.

 

Festa di San Biagio

San Biagio è il patrono di Avetrana. Si festeggia durante gli ultimi giorni di aprile, dal 27 al 30. Vi è una processione in cui San Biagio viene trasportato assieme a Sant’Antonio di Padova (compatrono) e quattro giorni in cui le strade principali della città vengono coinvolte da spettacoli e luminarie, concerti di bande e fuochi d’artificio.

 

San Antonio da Padova

La parrocchia Sacro Cuore si occupa dell’organizzazione della festa del compatrono di Avetrana (assieme a San Biagio). Si festeggia il 12 ed il 13 giugno.

 

Giostra dei Rioni

I rioni storici di Avetrana si scontrano in alcuni giochi. Partecipano i quattro rioni San Francesco, Saraceno, San Martino e Castello.

 

Informazioni Utili

Avetrana si trova a 62 metri sul livello del mare ed ha un’unica frazione chiamata Urmo Belsito. Il CAP di Avetrana, il Codice di Avviamento Postale, è 7402 mentre il prefisso telefonico è lo 099. Il Codice Istat è 073001.

Il paese confina con San Pancrazio Salentino, Salice Salentino, Porto Cesareo, Nardò, Manduria ed Erchie.

Come si chiamano gli abitanti di Avetrana? Gli abitanti di Avetrana si chiamano Avetranesi.

Il Santo Patrono è San Biagio che si festeggia durante gli ultimi giorni del mese di aprile mentre il compatrono è Sant’Antonio da Padova che si festeggia il 12 ed il 13 giugno.

 

Meteo

Avetrana
cielo coperto
28.6 ° C
31 °
27 °
69 %
7.7kmh
100 %
Dom
28 °
Lun
29 °
Mar
30 °
Mer
26 °
Gio
28 °